Benvenuti in Cor et Amor

CoretAmor.com é il blog, dedicato alle attività che propongo e svolgo riguardanti I GIOCHI DELLA GENTILEZZA. Nel blog racconto la mia esperienza di allenatore, formatore e designer dei I Giochi della Gentilezza e tutor dei Giochi della Gentilezza in Scatola, presentando le attività ludiche che propongo negli ambiti SCUOLA e FORMAZIONE, FAMIGLIA e SOCIALE, CULTURA e SPORT, FESTA e DIVERTIMENTO. Il blog di Coretamor.com é aperto al confronto; i visitatori possono lasciare riflessioni,  domande, commenti e pareri a conclusione di ogni post pubblicato. Chi volesse scrivermi privatamente, per richiedere informazioni, per proporre suggerimenti, per collaborare, per preventivi, per confrontarsi, per raccontare le proprie esperienze di gentilezza, può farlo attraverso la pagina grazie per avermi scritto

Grazie per l'attenzione. 

Luca Nardi

 

Prossimi appuntamenti con Luca Nardi ed I Giochi della Gentilezza

21 Gennaio 2018 parteciperò all'evento Matrimonio in Cascina a Colleretto Giacosa (TO) per fare conoscere come I Giochi della Gentilezza possono contribuire a trasmettere (o ricordare) le conoscenze gentili utili per vivere un buon matrimonio con un laboratorio ludico prematrimoniale (che sarà presentato per l'occasione) rivolto ai soli sposi, oltre a rendere speciale il giorno del Vostro Matrimonio creando con un laboratorio ludico-creativo, rivolto ai bambini invitati, un bel ricordo della festa. Vedi la proposta dell'attività

30 Gennaio 2018 laboratorio ludico LA GENTILEZZA, proposto dalla Facoltà di Infermieristica di Ivrea (TO) e rivolto ai propri studenti. Vedi la proposta dell'attività

18 Gennaio 2018 a Viverone i giochi della gentilezza per stare bene a scuola

03Imgs

Dopo la 5°, anche le classi 1°, 2°, 3° e 4° della scuola primaria di Viverone hanno iniziato il corso su I Giochi della Gentilezza per stare bene a scuola. Un primo incontro di conoscenza, della classe, da parte mia e di alcuni dei molteplici risvolti della gentilezza, da parte dei bambini. Spesso capita che la gentilezza venga banalizzata, ad un semplice "comportarsi con educazione", in realtà é molto di più e per farla conoscere in modo più approfondito ai bambini, ho proposto loro il Grande Gioco della Gentilezza, composto da 25 caselle, ciascuna contenente una parola inerente la gentilezza a scuola, riguardante la giornata scolastica, ad ogni parola ho abbinato un Gioco della Gentilezza tematico, in modo da coinvolgere i bambini e fare comprendere loro "praticamente" la conoscenza gentile racchiusa nella stessa. La prima parola che ho voluto inserie é "BUON PROPOSITO", é vero sono due parole, ma per me il significato é uno solo. Come mai un buon proposito é gentile? Perché consente di creare un un pensiero in merito a qualcosa di bello, o veramente speciale, che vorremmo accadesse durante la giornata. Ovviamente quando ho presentato ai bambini la parola buon proposito, ho visto apparire sui loro volti tanti ?????? , ma anche questa é stata un'opportunità per conoscere e la gentilezza é una grandissima fonte di conoscenza, a cui tutti possiamo attingere per rendere la nostra vita più serena. Un buon proposito a scuola possiamo trovarlo ad inizio giornata, quando gli alunni varcano la porta della propria classe di primo mattino, magari ancora un po' assonnati, hanno la possibilità di creare il proprio buon proposito sulla propria giornata scolastica, ma anche lavorativa, o domestica, dipende un po' dall'età, che potrà accompagnarli per tutta la giornata e può essere che si concretizzi, prestando semplicemente un po' di attenzione. I bambini hanno dimostrato di comprendere il concetto di buon proposito, ognuno ha condiviso il proprio buon proposito a scuola, per poi rafforzare la conoscenza con il Gioco della Gentilezza SI DAI FACCIAMOLO. Chissà che tanti bambini e tanti adulti che ogni giorno cominciano la propria giornata con un BUON PROPOSITO, contribuiscano a creare una splendida giornata, per se stessi e per le persone che li circondano??!!  Grazie ai bambini di Viverone per la partecipazione e l'attenzione dimostrata, alle insegnanti ed ai genitori per la fiducia.  

Un buon proposito é un mondo gentile. 

Luca Nardi   

 

E voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento. Grazie.

 

Leggi l'attività che propongo agli Asili Nido, alle Scuole dell'infanzia, alle Scuole Primarie, alle Scuole Secondarie di primo grado,  PER STARE BENE A SCUOLA CON I GIOCHI DELLA GENTILEZZA .

 

14 Gennaio 2018 Auguri di un buon Compleanno Alessandro

09Imgs

Aosta- Alessandro ha chiesto di festeggiare il suo compleanno n°7 coi Giochi della Gentilezza e con I Giochi della Gentilezza in Scatola, così ho impostato la festa tenendo in considerazione le sue richieste. Nella prima parte della festa Alessandro ed i suoi amici, hanno giocato con I Giochi della Gentilezza, tutti giochi di collaborazione e cooperazione, in cui o si vince tutti, o si perde tutti, in questo caso i bambini hanno vinto tutti; I Giochi della Gentilezza hanno avuto come obiettivo filo conduttore quello di raggiungere il premio per il festeggiato, seguendo un percorso di sette tappe-gioco. Dopo la prima parte di festa, tutti i giocatori si sono ricaricati di energia con due buonissime torte, per poi iniziare il secondo tempo, caratterizzato da I Giochi della Gentilezza in Scatola. Nel secondo tempo i giocatori sono stati divisi in tre stazioni in cui hanno giocato a 3 differenti Giochi in Scatola, ogni 12 minuti venivano cambiati I Giochi in Scatola, in questo modo tutti i bambini ne hanno provati diversi. Prima dell'inizio della festa di compleanno ho dedicato del tempo a fare conoscere ad Alessandro, al suo Papà ed al fratello Francesco i Giochi della Gentilezza in Scatola che avrei proposto, durante il momento Giochi in Scatola sono stati coinvolti anche loro a giocare coi bambini, con soddisfazione di tutti, specialmente del piccolo Alessandro. Il compleanno si é svolto con tranquillità, tutti i bambini erano sereni ed il festeggiato era con discrezione al centro dell'attenzione. I giochi si sono svolti nella cameretta del festeggiato che  é stata molto accogliente e si é ben prestata per l'attività ludica proposta. Grazie ad Alessandro, a mamma Claudia, a  papà Simone ed a Francesco (il fratello di Alessandro) per la fiducia. Auguri di un buon compleanno e di tanta felicità al piccolo e grande, perché i 7 anni sono un'età importante, Alessandro.

Un gioco, un sorriso. 

Luca Nardi 

 

E voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento. Grazie.

 

Leggi l'attività che propongo ai bambini,  PER FESTEGGIARE LA LORO FESTA DI COMPLEANNO GIOCANDO.

20 Gennaio 2018 lo sport che include é quello che mi piace di più

02Imgs

Stamattina ho vissuto, con la squadra degli Insuperabili di Ivrea, lo sport che amo, quello che include, in cui i giocatori si impegnano, vincono, perdono ma si rispettano e soprattutto si divertono. Dopo avere seguito Giovanni durante l'allenamento, ho condiviso con lui il tifo nella partita che ha visto in campo i suo compagni di accademy del gruppo Beretti-Insuperabili di Ivrea, confrontarsi con l'Ivrea FC categoria 2005. I giocatori in campo hanno tutti dato il meglio di sé, gli Insuperabili hanno giocato molto bene, passaggi, tiri in porta, parate (bravissimo Federico per le due parate con la carrozzina) e soprattutto tanto entusiasmo, sia in campo che fuori. Anche i giocatori dell'Ivrea sono stati eccezionali, hanno giocato con impegno e rispetto verso gli Insuperabili, accettando con serenità la sconfitta e condividendo loro la gioia di avere vinto una partita. Una domanda, alla Marzullo, che mi pongo é: "Chi ha insegnato, a chi?".  Noi allenatori, educatori, diamo il meglio di noi per insegnare ai ragazzi pluriabili a giocare a calcio, ma anche i ragazzi pluriabili quanto ci insegnano?! Facendoci per esempio riscoprire i valori gentili dello sport, che spesso vengono dimenticati; l'entusiasmo di giocare indipendentemente dal risultato, la semplicità, perché basta poco per divertirsi, la spontaneità nell'essere positivamente se stessi durante il gioco. Quest'ultimo aspetto rappresenta la qualità che apprezzato maggiormente nella partita a cui ho assistito. Grazie ragazzi per questa splendida partita e per il bell'esempio di sport che siete stati.

Lo sport é spontaneità nel gioco e nell'essere.

Luca Nardi

 

E voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento. Grazie. 

 

Leggi l'attività che propongo alle Associazioni Sportive PER EDUCARE ALL'ETICA SPORTIVA COI GIOCHI DELLA GENTILEZZA.

Leggi l'attività che propongo a Centri Diurni, cooperative sociali, associazioni  PER TRASFORMARE LA DISABILITA' IN PLURIABILITA' .

 

racconti

diario 2018

SCUOLA e FORMAZIONE

FAMIGLIA e SOCIALE

CULTURA e SPORT

FESTA e DIVERTIMENTO