6 Marzo 2017 allenare alla ricerca di soluzioni gentili

Le classi 4°A e 4°B della Scuola Primaria di Pont Saint Martin (AO) hanno scelto di caratterizzare il corso su I Giochi della Gentilezza approfondendo la conoscenza e la pratica della collaborazione.

Le persone gentili sanno aiutarsi per perseguire obiettivi comuni; per raggiungere questo traguardo ricercano e sperimentano soluzioni. Partendo da questo presupposto ho proposto nei primi due incontri del corso alcuni Giochi della Gentilezza che avevano come obiettivo la ricerca di soluzioni per perseguire un risultato comune; la realizzazione di costruzioni con i mattoncini, lo spostamento di grandi palloni con 12 mani, il lancio di grandi palloni in un cerchio a terra sono stati alcuni dei giochi svolti. In ciascun gioco, davanti alle difficoltà, i bambini hanno elaborato soluzioni, che hanno sperimentato praticamente, alcune delle quali hanno dato un riscontro positivo, in altri casi il risultato é stato diverso da quello atteso, ma l'importante era abituarsi a ricercare soluzioni. Per esempio nello spostamento dei grandi palloni a 12 mani, i giocatori dovevano spostarsi con le braccia estese verso l'alto, mantenendo entrambe le mani a contatto col pallone, qualora anche solo una mano si fosse staccata tutti i giocatori avrebbero dovuto ricominciare lo spostamento dall'inizio. Un gruppo composto da una bambina alta, da una più bassa e da 4 di altezza media si é trovato in difficoltà, tant é che ad un certo punto una mano si é staccata dalla palla e tutti i bambini hanno dovuto ricominciare dall'inizio. Ma la seconda volta ha elaborato una nuova soluzione che ha consentito di svolgere corretamente il gioco. La soluzione é stata organizzare diversamente la posizione dei giocatori, posizionando il bambino più basso quasi sotto alla palla, il bambino più alto ditro ed i bambini di altezza media lateralmente. Saper trovare soluzioni nuove e differenti, di fronte alle difficoltà, é la vera essenza di un gruppo che collabora con gentilezza, dimostrando la propria tenacia. Dagli incontri coi bambini delle due quarte mi aspetto di allenarli a cercare delle soluzioni comuni e condivise attraverso la pratica ludica, per rafforzare lo spirito di gruppo.

 

"Un gruppo dimostra la propria gentilezza nelle soluzioni che trova."

 

Luca Nardi