8 Marzo 2017 prepararsi al ciclismo con I Giochi della Gentilezza

Ho svolto con entusiasmo il corso Invernale di prebike svolto con I Giochi della Gentilezza e rivolto ai giovani atleti della Società Ciclistica Lys.

 La società sportiva del Lys con I Giochi della Gentilezza, durante la pausa invernale, ha voluto investire non solo nella preparazione atletica dei propri giovani atleti, ma anche nello loro formazione etica. Dei 13 incontri svolti, 10 hanno preparato i bambini a vivere ed a giocare allo sport con gentilezza, mentre 3 sono stati dedicati allacondivisione con i genitori di quanto svolto durante gli allenamenti dai propri figli. L’allenamento proposto è stato caratterizzato dal gioco, i giovani atleti partecipanti al corso giocando hanno allenato capacità motorie come la resistenza, la velocità, la coordinazione e l’equilibrio, che le conoscenze gentili, quali l’attenzione al gioco ed ai giocatori, la collaborazione, la fiducia in se stessi e negli altri, la tenacia, la comunicazione gentile. Negli ultimi tre incontri genitori, con bambini e ragazzi hanno giocato insieme agli stessi giochi svolti durante il corso. Genitori e figli possono rappresentare un bell’esempio reciproco per la pratica sportiva. Al corso, hanno partecipato: Fabiana Cassetto, Edoardo Lingeri, Ludovica Lingeri, Melanie Bosonin, Beatrice Maolet, Letizia Maolet, Asia Collura, Zoe Gaiga, Serena Cagnino, Fabio Pandolfini, Cecilia Lazzarin, Vanessa Lucà, Mathias Lucà, Giulia Moretti, Pietro Moretti, Matteo Chiarello e Lorenzo Putrino. Importante per la riuscita del corso è stato il sostegno e la lungimiranza della Dirigenza della Società Sportiva Lys, che ha creduto in questo nuovo progetto, volto a valorizzare la crescita motoria ed etica dei propri giovani atleti, oltre che la condivisione delle attività svolte coi responsabili del settore giovanile Alessandro Putrino e Maurizio Cilenti.

 

"Lo sport é gentile quando si allenano i muscoli, il cuore e la testa."

 

Luca Nardi